Dječji vrtić - Scuola dell’ infanzia Rin Tin Tin
Grad Pula - Citta di Pola

Chi siamo

Storia della scuola dell'infanzia a Pola

Con la nuova suddivisione territoriale e la nascita dei nuovi comuni nella Regione Istriana è nata come ultima non per importanza, anzi come primo gradino per un’educazione istituzionalizzata la scuola dell'infanzia in lingua italiana Rin Tin Tin che raggruppa tutte le sezioni prescolastiche italiane del territorio della Città di Pola. Come cittadini e come appartenenti alla comunità nazionale Italiana, possiamo vantarci di esser riusciti a completare il mosaico educativo-istruttivo della nostra Città.

La scuola dell'infanzia Rin Tin Tin è stata registrata presso il Tribunale commerciale di Fiume in data 31 maggio 1996, dopo 25 anni d’attività che le sezioni italiane avevano trascorso sotto la direzione amministrativa della scuola materna croata. Allora la scuola contava sei sezioni della scuola materna che operavano per le necessità di 56 bambini e impiegava 19 dipendenti.

Data di enorme importanza resta senz’altro l’anno 2003, l’anno di trasferimento in sede propria. Con la costruzione della nuova sede, si è potuto finalmente ospitare la sezione nido che necessitavamo da anni e pertanto siamo cresciuti, ovvero, alle sei sezioni di scuola materna per bambini dai tre ai sette anni si è aggiunta la settima, il nido con fanciulli da uno a tre anni.

Grazie alla sensibilità della nostra Città, con inizio dell'anno scolastico 2008 /2009 siamo cresciuti per ancora una sezione nido per arrivare oggi ad avere 10 sezioni educativo istruttive : 3 nidi, 7 sezioni ai scuola dell`infanzia delle quali una sezione della durata regolare di tre ore per accogliere i bambini di genitori disoccupati. Importante dire che il nostro fondatore, la Citta`di Pola cura la nostra scuola dell`infanzia tenendoconto della nostra specificita` CNI.

Il fine principale propostoci è quello di lavorare per arrivare ad abbracciare i fabbisogni dei bambini che frequentano la nostra scuola facendo particolare attenzione alla cura della lingua e della cultura italiana alla quale apparteniamo.

Galleria fotografica